La filiera produttiva del PVC non conosce crisi e come rivenditori di serramenti in pvc a Udine non possiamo che esserne contenti. Anzi è in continua evoluzione e soprattutto particolarmente attenta al rispetto dell’ambiente. Proprio per questo motivo è aumentata l’attenzione nei confronti di interventi di riciclo, volti ad ottimizzare l’utilizzo di questa tipologia di prodotti, rispettando la natura. Allo stesso tempo non si trascura l’innovazione e numerose sono le novità dal punto di vista meccanico e normativo.

Innovazione e sostenibilità

L’innovazione dal punto di visto meccanico e l’attenzione verso l’ambiente, obbligano le aziende ad aggiornarsi in modo costante. Proprio per questo motivo è stato sviluppato Vinyl 2010, ovvero un’entità legale europea che fornisce tutte le infrastrutture sia organizzative che finanziarie utili a monitorare e gestire il Voluntary Commitment dell’industria europea al PVC.

È un piano decennale avente come scopo quello di garantire la sostenibilità del OVC, minimizzare l’impatto a livello ambientale e promuovere operazioni di recupero e riciclo. Proprio in questo ambito è stato realizzato il progetto Recovinyl che ha permesso lo sviluppo di una rete di riciclo a livello europeo, in cui partecipano attivamente circa 110 enti riciclatori. Allo sviluppo di nuovi sistemi di riciclo si va ad aggiungere l’aggiornamento di normative legate all’uso del PVC e nuove soluzioni per quanto concerne le finiture superficiali, in grado id aumentare il valore del prodotto finale.

Normativa PVC

L’utilizzo crescente di prodotti in PVC e una maggior attenzione ai processi di riciclo e di riutilizzo, comportando inevitabilmente anche un aggiornamento delle normative. A tal proposito, per quanto concerne il mondo del PVC, vi può interessare la revisione della UNI EN 12608 che concerne la classificazione delle mescole dei profili da utilizzare in base al valore di irraggiamento solare e della temperatura media nella stagione più calda. Ad esempio in Italia bisogna utilizzare quasi esclusivamente la mescola S, clima Severo, mentre sono davvero rari i posti in cui è possibile utilizzare la mescola M, clima Medio.

Per quanto concerne il settore serramenti, invece, sono tre le revisioni su cui soffermare la propria attenzione. Partiamo dalla UNI 10818 che stabilisce le responsabilità degli attori che compongono la filiera del settore, ovvero progettista, Direttore dei Lavori, Impresa, vetraio, eccetera. La UNI 11173 determina le prestazioni minime che i serramenti devono essere in grado di garantire in base a dove devono essere installati. Per finire vi ricordiamo la UNI 11673-1 del marzo 2017 che riguarda la progettazione del nodo di posa. Quest’ultima normativa si attendeva da molti anni e rappresenta un tassello molto importante all’interno del comparto serramenti PVC.